Documenti Tecnici

TRASPORTO E STOCCAGGIO

Indicazioni per il corretto montaggio dei solai Solio
Le superfici di appoggio del solaio Solio devono essere pulite e lisce, in modo da combaciare perfettamente con l’intradosso del pannello.
Indicazioni per il corretto sollevamento dei solai Solaio
• Evitare urti e strappi durante le operazioni di sollevamento e movimentazione
• I ganci per il sollevamento devono essere dotati di una chiusura dell’imbocco
• Non sollevare il solaio in presenza di condizioni climatiche impervie perché potrebbero rendere le operazioni difficili e pericolose
• Mantenere la distanza di sicurezza durante ogni fase di movimentazione e sollevamento

MONTAGGIO

Consigli per uno un trasporto sicuro in tutta Italia
Il trasporto dei solai Solio avviene nel pieno rispetto del Codice della Strada. I pannelli sono disposti in cataste sostenute da listelli in legno e il tutto viene rigorosamente vincolato ai mezzi di trasporto con appositi cavi.

Indicazioni per uno stoccaggio adeguato del solaio Solio
I solai Solio possono essere accatastati su una superficie compatta eseguita con massicciata calcarea idonea, opportunamente livellata e rullata, interponendo tra ciascun pannello appositi listelli in legno.

GETTO INTEGRATIVO E ARMATURE

Indicazioni per il corretto getto dei solai Solaio
Il getto di completamento del solaio Solio deve essere realizzato sempre a temperature superiori a 0°C.
E’ necessario evitare ogni tipo di accumulo localizzato. Il getto deve essere vibrato e costipato e mantenuto umido per almeno 3 giorni. Per sigillare i giunti longitudinali è necessario usare calcestruzzo con granulometria massima di 12mm.

Per ottenere un riempimento efficace e duratura, il calcestruzzo deve avere una classe di consistenza adatta. Questo assicura che durante il ritiro del calcestruzzo non si formino delle fessurazioni.
Caratteristiche dei materiali / minor incidenza dell’armatura integrativa
Le lastre solaio sono prodotte con calcestruzzo del tipo C35/45 N/mmq con classe di durabilità XC3 e rispettando le nuove Norme Tecniche in accordo al D.M. N.T.C. 2008 par. 4.19.2 e par. 4.1.9.3 ed Eurocodice.
La precompressione è ottenuta con l’impiego di trefoli in acciaio armonico stabilizzato. Le lastre solaio Solio sono già dotate di armatura lenta agli appoggi sagomata ad L per cui si riducono il numero delle armature integrative in fase di posa in opera per il collegamento agli appoggi.
Grazie al comportamento a piastra infinitamente rigido ed al posizionamento delle armature di collegamento tra le lastre solaio e le travi laterali è possibile l’impiego anche senza la cappa collaborante.
• Calcestruzzo Rck = 55 N/mmq
• Acciaio armonico in trefoli stabilizzati fptk = 1860 N/mmq, fp(1)k = 1670 N/mmq
• Calcestruzzo per getti integrativi Rck = 30/35 N/mmq